PESARO:CITY LEGO® 7 milioni di mattoncini in un’unica immensa città dal 08-04-2017 al 11-06-2017

Spread the love

A Pesaro la più grande città al mondo costruita in ogni dettaglio con 7 milioni dei famosi mattoncini LEGO©. In mostra un grandioso diorama di 15 metri per 4, ospitato nella chiesa del Suffragio e poi un’area per giocare insieme grandi e bambini. Si visita anche per il ponte del 25 aprile.

Dopo essere stata esposta nella capitale, City Lego®, la più grande città al mondo costruita nei minimi dettagli con 7 milioni dei famosi mattoncini LEGO©, arriva a Pesaro al Centro Arti Visive Pescheria dall’8 aprile all’11 giugno. Ideata da LAB Literally Addicted to Bricks, la mostra presenta un grandioso diorama di 15 metri per 4, ospitato nello spazio ottagonale della chiesa del Suffragio e introdotto da gigantografie a tema Lego, allestite nel loggiato. A disposizione inoltre un’area ludica dove tutti potranno divertirsi con i mattoncini e dove ogni domenica si svolgeranno laboratori didattici.

City Lego® è il frutto della fantasia di Wilmer Archiutti, fondatore del LAB, laboratorio creativo di Roncade, in provincia di Treviso, nato allo scopo di realizzare forme e architetture di Lego, uniche e irripetibili. I celebri mattoncini-giocattolo vengono assemblati con cura certosina e uno dei giochi più creativi di sempre si è trasformato in un vero e proprio “mestiere”, grazie alla squadra di bricks addicted, specializzati nella creazione di scenografie incredibili. Un progetto che prende il nome di City Booming e che è il risultato di circa un anno di lavoro, iniziato nel 2012, con i pezzi provenienti dalla collezione di Wilmer, raccolta in 40 anni di passione.

Lo stesso gruppo LAB è rappresentato nel diorama dove si può vedere lo staff impegnato nella realizzazione di nuove costruzioni. Una città vera e funzionante, con il centro commerciale, la fioreria, la pasticceria, il negozio di giocattoli, il negozio di animali, cinema e pinacoteche, e ancora, il quartiere residenziale con il barbiere e l’investigatore privato intento a consultare le mappe con la lente d’ingrandimento.

Sono ricostruite persino le vite private negli appartamenti, arredati e illuminati, nei quali, ad esempio, padre e figlio si preparano da mangiare mentre qualcuno si rilassa nella vasca a idromassaggio o si prepara un caffè in cucina.

In questa fantastica città ci sono inoltre tantissimi personaggi famosi inseriti appositamente per focalizzare l’attenzione su alcuni dettagli del diorama: supereroi quali Batman, Wonder Woman, Spiderman, Hulk e molti altri si mescoleranno tra la folla ed è un incentivo a riconoscere momenti noti, ad esempio, l’arrivo alla prima di un film americano con tanto di red carpet calcato dai divi del jet set internazionale come Sean Connery.

Dal centro pulsante ai numerosi particolari naturalistici, i più disparati scenari convivono permettendo al visitatore di ammirare le competenze artistiche e i virtuosismi costruttivi.

Una esperienza unica nel suo genere che riunisce il lato ludico al lato artistico rivolgendosi non solo ai più piccoli ma anche agli appassionati, ai curiosi e a tutti coloro che amano ampliare i loro orizzonti: la presenza di video e immagini dell’interno delle costruzioni, permette infatti al pubblico di avere una percezione reale e tecnica di quanto è nascosto dietro ogni singola riproduzione. Si possono ammirare i sistemi di automazione e illuminazione, gru, elevatori e i meccanismi che fanno funzionare per esempio il treno o la coloratissima ruota panoramica all’interno di un Luna Park.

Quando, nel lontano 1932, l’olandese Ole Kirk Christiansen ebbe l’idea di creare i colorati mattoncini con cui sperava di intrattenere qualche bambino, non poteva di certo immaginare che stava dando forma a uno dei successi più clamorosi di tutti i tempi: capace di vincere latitudini ed ere, gli ormai celebri mattoncini, da giocattoli comuni sono entrati a far parte dell’immaginario collettivo fino a essere considerati “opere d’arte”.

Mostra prodotta e organizzata da Kornice
Ideata da LAB Literally Addicted to Bricks di Wilmer Archiutti con la collaborazione di Giuliamaria Dotto
Organizzata a Pesaro da Comune di Pesaro/Assessorato alla Bellezza e Sistema Museo
Progetto di allestimento e grafica Kornice
Assicurazioni Generali
Trasporto Fossaluzza Licio Autotrasporti srl

Laboratori didattici
In occasione della mostra City Lego®, Sistema Museo propone un ciclo di esperienze dedicate al gioco di architettura per i bambini, che si svolgeranno ogni domenica mattina e pomeriggio, nell’area didattica allestita nel loggiato della Pescheria. Il progetto vuole ‘aprire’ un dialogo tra arte, architettura e letteratura e propone la ri-scrittura architettonica di diversi testi come: Le città invisibili e il Marcovaldodi Italo Calvino, i Tre Porcellini di Steven Guarnaccia, passando per Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll e Laputa nei Viaggi di Gulliver di Jonathan Swift. Partendo dal racconto di città invisibili e case fantastiche si mettono in scena costruzioni tridimensionali seguendo i suggerimenti letterari; si inizia con la lettura dei testi, dai più semplici ai più complessi in base all’età, e si prosegue con un gioco di rimandi che conduce a una nuova immagine di casa e  città da ri-costruire con tanti materiali diversi.

Informazioni:

tel 0721 387541

pesaro@sistemamuseo.it

www.pesaromusei.it

www.kornice.com