PRATO:Le opere di Palazzo Pretorio prendono vita nei quadri viventi di Luigi Presicce, performance dell’artista insieme all’Accademia dell’Immobilità venerdì 14 dicembre 2018

cof

I dipinti di Palazzo Pretorio si animano, prendono forma in quadri viventi in una performance con una forte valenza iconica che vede protagonista l’artista Luigi Presicce insieme a L’Accademia dell’Immobilità nell’evento in programma venerdì 14 dicembre alle 19.  

Un progetto site specific pensato per il Museo, realizzato all’intero di Pretorio Studio, che ha coinvolto fin da ottobre gli artisti in un lungo lavoro collettivo e che si completerà con la restituzione al pubblico. Lungo i tre piani del Pretorio gli ospiti troveranno una diversa composizione ispirata dalle opere; nell’esecuzione di Luigi Presicce e L’Accademia dell’Immobilità i dipinti e le sculture prendono vita performate dai corpi, corpi che si inseriscono nella narrazione rappresentata, ampliandola e non mimandola. Una creazione in cui lo spettatore si trova a far parte, entrando nell’opera. 

cof

La formazione in pittura di Luigi Presicce trova un suo sviluppo nella messa in scena di quadri viventi, surreali, misteriosi, ricchi di allusioni allegoriche in cui la performance intreccia in un perfetto equilibrio citazioni culturali e coscienza attuale. La sua estetica richiama d’altronde gli impianti scenici di Carmelo Bene e di Pier Paolo Pasolini.

Luigi Presicce insieme all’Accademia dell’Immobilità è il secondo ospite di Pretorio Studio, ideato e avviato da Veronica Caciolli nel 2016, che ha già visto lo scorso anno la partecipazione dell’artista Paola Angelini. Pretorio Studio è un progetto che punta a valorizzare il Museo e le collezioni attraverso la collaborazione di artisti contemporanei mostrando le possibili stratificazioni simboliche del tempo, abbracciando un impulso archivistico-archeologico, caratteristico della contemporaneità.

cof

Nonostante Luigi Presicce abbia già realizzato performances in vari musei italiani, tra cui il MAMbo di Bologna e il MADRE di Napoli, è la prima volta che elabora un progetto all’interno di un museo d’arte come Palazzo Pretorio che unisce pitture, sculture e polittici a partire dal Trecento fino al Novecento; un contesto che diviene palcoscenico ideale per accogliere gli studi dell’artista sulle origini, la storia dell’arte, la cultura popolare ed esoterica.

Oltre all’Accademia dell’Immobilità, un progetto di formazione aperto a tutti coloro che vi vogliano di volta in volta partecipare, collaborano con Luigi Presicce il costumista Caned Icoda, il video maker Daniele Pezzi e in occasione della performance di Palazzo Pretorio il fotografo Ivan D’Alì. Progetto grafico Studio Moretti Visani.

 

Palazzo Pretorio

Venerdì 14 dicembre ore 19

Luigi Presicce e l’Accademia dell’Immobilità

Ingresso: 4 euro studenti fino a 26 anni, 6 euro ridotto, 8 euro intero

La performance prosegue fino alle 21, la biglietteria chiude alle 20:45.

Fino al 12 dicembre accesso alle prove con un unico biglietto al prezzo speciale di 4 euro; si consiglia di chiamare al numero 0574 1837860 per gli orari.

Francesca Tassi

Ufficio Stampa Museo di Palazzo Pretorio | CoopCulture

Tel. 328 7253586

ufficiostampapretorio@coopculture.it

www.palazzopretorio.prato.it

www.coopculture.it